A Natale e Capodanno niente spostamenti fuori comune

682

Non si potrà uscire dal proprio comune nei giorni di Natale e Capodanno. Niente viaggi verso le seconde case fuori regione, niente sci, né crociere.

A scuola si ritornerà, in presenza, dal 7 gennaio.

Da domani al 20 dicembre sarà possibile muoversi tra regione ‘gialle’, dal 21 al 6 dicembre stop agli spostamenti tra regioni.

«È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1°gennaio 2021, anche ubicate in altro Comune, ai quali si applicano i predetti divieti”.

Sono queste le misure varate dal governo nelle ultime ore.

I ristoranti potranno restare aperti a pranzo, nelle zone gialle, il 25 e 26 dicembre e il primo gennaio. Ma non saranno consentiti i cenoni negli hotel.

Una scelta, quest’ultima, fatta dopo aver verificato che molti cittadini avevano prenotato stanze negli alberghi di tutta Italia con cena compresa. Un modo per aggirare i divieti di organizzare feste e cenoni.