In auto con degli ‘arnesi da ladri’. Arrestati due modicani

779

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza di reato due cittadini italiani di origine modicana, per resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.

L’operazione dei militari dell’Arma è scattata la scorsa notte nel corso dei controlli del territorio particolarmente intensificati nelle campagne modicane, ove nelle scorse settimane si era palesata una forte preoccupazione da parte dei residenti per la recrudescenza di alcuni furti. Intorno alle 3 di notte, nella zona di Pozzo Cassero i Carabinieri hanno intercettato un veicolo sospetto che viaggiava nelle vicinanze di una rotonda e gli hanno imposto l’alt per procedere al controllo, ma il conducente non si è fermato ed ha tentato di puntare dritto il veicolo con a bordo i militari nel tentativo di speronarlo. Il militare autista ha eseguito una rapida manovra d’emergenza che ha permesso di evitare la collisione e si è ingenerato un inseguimento durato diversi chilometri nelle strade di campagna della zona. La capacità professionale del personale intervenuto ha permesso di evitare che qualcuno si ferisse e la folle corsa del veicolo in fuga è terminata su un muretto a secco. L’immediata perquisizione personale e veicolare condotta sui due occupanti il veicolo, ha permesso di rinvenire alcuni arnesi atti allo scasso, tra cui un particolare attrezzo con vite autofilettante che permette di aprire serrature, oltre a guanti in plastica e faro funzionante, tutti segni che potevano condurre a ritenere che i due potessero commettere furti nelle zone periferiche della città. Inoltre, è stato rinvenuto un minimo quantitativo di stupefacente di tipo cocaina.

Al termine della concitata e complessa operazione, i Carabinieri hanno arrestato F.M. di 43 anni e S.G.A. di 32 anni, entrambi con precedenti penali, e sono stati posti a disposizione del P.M. di turno della Procura di Ragusa per il successivo giudizio.

L’azione di controllo del territorio particolarmente intensificata anche a seguito delle segnalazioni dei cittadini è sempre incessante in tutto il territorio e permette di prevenire ogni condotta turbativa dell’ordine e della sicurezza pubblica.