Violenza sessuale su minori, arrestato prete di Piazza Armerina

885

È stato arrestato il sacerdote della diocesi di Piazza Armerina, indagato per aver commesso i reati di violenza sessuale ed atti sessuali con minori sia quando era ancora seminarista, sia dopo essere stato ordinato sacerdote; reati aggravati dal fatto di essere stati consumati in danno di minori a lui affidati per ragioni di istruzione ed educazione alla religione cattolica.

Si tratta di don Giuseppe Rugolo, 40 anni. Gli è stato notificato un provvedimento di arresti domiciliari a Ferrara, dove era stato trasferito da qualche tempo.

Le indagini sono scattate nello scorso mese di dicembre quando un giovane si è rivolto agli uomini della Squadra Mobile della Questura di Enna denunciando le violenze subite ad opera di un seminarista (poi ordinato sacerdote), educatore di una associazione cattolica.

Il giovane ha raccontato ogni dettaglio di ciò che aveva subito tra il 2009 ed il 2013, da quando aveva appena compiuto 16 anni e fino ai 20.

È emerso che ogni dettaglio raccontato dalla presunta vittima è stato confermato dalle indagini. E nel corso delle indagini sono emersi ulteriori reati commessi ai danni di altri due minori, nei confronti dei quali l’indagato ha svolto ruolo di guida spirituale.

I magistrati lanciano un appello ad altre presunte vittime che sono invitate a recarsi presso gli Uffici della Polizia di Stato per denunciare quanto eventualmente subito.