Aumentano i contagi a Santa Croce. In pochi giorni si è arrivati a 36 casi

506
senesi

Un aumento di contagi ha investito Santa Croce Camerina. E il sindaco Giovanni Barone chiede la massima attenzione ai propri concittadini e aspetta anche i risultati delle verifiche epidemiologiche per capire come e perché il virus stia correndo veloce nella cittadina. “Un mese fa avevamo pochi positivi, oggi ne contiamo 36″ – ha dichiarato Barone – e non è un fatto normale, è una alta prevalenza di casi e ogni giorno se ne aggiungono. Per adesso possiamo solo supporre le fonti di contagio, riconducibili con molta probabilità a momenti di assembramento in punti di aggregazione in paese e fuori”.

Non è escluso che l’alto numero di positivi possa essere dovuto alla variante Delta, molto più contagiosa, ma al momento si tratta solo di ipotesi in attesa dei primi risultati scientifici.  Ma a preoccupare è proprio la rapidità con cui i contagi stanno risalendo in tutta la cittadina. Manteniamo alta la guardia ed eviteremo provvedimenti restrittivi” – ha concluso il primo cittadino di Santa Croce. La paura, infatti, è che come già visto in altre città d’Italia, una enorme crescita di nuovi casi possa portare ad un ripristino temporaneo della zona gialla. Naturalmente sarà ancor di più accresciuta la vigilanza e i controlli da parte della polizia municipale sui pinti di aggregazione dei giovani.

Anche questa impennata della curva epidemiologica nel nostro Paese è motivo in più per vaccinarci e consigliare tutti a farlo. Domani 14 luglio, per tutto il giorno a Santa Croce sarà possibile vaccinarsi nel ‘punto vaccinale’ presso il Centro Diurno per anziani. L’appello è maggiormente rivolto alla popolazione straniera che ha difficoltà a recarsi in punti vaccinali lontani.”

Di seguito il report indicativo dei contagi:

–        14 cittadini stranieri

–        10 cittadini provenienti da altri comuni

–        12 cittadini residenti