Paziente Covid si lancia dalla finestra: aperta indagine

1967

Tragedia all’ospedale Cervello di Palermo. Nelle prime ore del mattino un paziente ricoverato in terapia subintensiva respiratoria per malattia da SARS CoV2 si è suicidato lanciandosi da una finestra al terzo piano.

“La direzione strategica esprime vivo cordoglio ai familiari – si legge in una nota -. Sul punto sono in corso le valutazioni di rito delle autorità preposte. Nel massimo rispetto della dolorosa vicenda umana e della privacy delle persone coinvolte l’azienda non fornirà altri particolari”.

Sulla tragedia interviene anche l’assessore alla Sanità Ruggero Razza: “Come assessorato abbiamo acquisito una relazione – dice -, l’azienda sanitaria ha aperto una inchiesta interna. Intanto, massimo rispetto per la vittima e per i suoi familiari ai quali manifesto il profondo dolore dell’amministrazione”.

Anche la Procura di Palermo ha acquisito informazioni presso l’ospedale. I magistrati stanno valutando le carte raccolte e le testimonianze.