Atti scemi in luogo pubblico: 10.000 euro di multa all’uomo col sedere di fuori

1698

“Agenti del Commissariato di Noto, a seguito di celere attività investigativa, hanno notificato la contestazione per atti osceni in luogo pubblico ad un uomo di 37 anni, residente a Milano.

Nella notte del 17 agosto, un individuo, approfittando della presenza di poca gente nel centro storico della città a quell’ora tarda, dopo esser salito sulla scalinata della Cattedrale, si abbassava i pantaloncini che indossava, scoprendo i glutei, in atteggiamenti offensivi del pudore e della decenza e, noncurante del fatto che si trovasse in un luogo pubblico, davanti alla Basilica Cattedrale, luogo di culto e di ritrovo, si faceva scattare una foto e la postava sul suo profilo Instagram.

La foto, in poco tempo, è diventata virale, destando indignazione da parte di moltissimi cittadini netini. Gli accertamenti espletati con celerità dal personale di Polizia consentivano, nella mattinata di ieri, di risalire all’identità del soggetto, di origini calabresi, in vacanza nella città barocca, che è stato sanzionato per 10 mila euro”.

Sin qui la nota del Commissariato di Noto. Non si sa se l’uomo sia lo stesso che si era denudato le chiappe facendosi fotografare davanti a una chiesa, ormai non adibita al culto, di Modica. O è un altro collega d’idiozie che lo ha emulato?

Pagherà anche per la ‘natura cadente’ di Modica?