Aeroporto di Comiso dal 15 ottobre stop alla continuità territoriale

1552

Alla luce dell’ormai definitiva sospensione, a partire dal prossimo 15 ottobre, dei voli Alitalia, com’era stato annunciato nelle scorse settimane i vertici di Soaco sono rimasti in costante contatto con il Ministero delle infrastrutture e della mobilità, la Regione siciliana, Enac e il Comune di Comiso, per un lavoro sinergico con l’auspicio di individuare un’immediata soluzione per garantire la continuità territoriale.
Per far sì che la cessazione dell’operatività di Alitalia non avesse ripercussioni sui passeggeri, con grande tempestività in particolare Enac aveva indetto due procedure di emergenza per l’affidamento in esclusiva dei servizi di continuità territoriale sulle rotte di collegamento tra Comiso e Roma e tra Comiso e Milano. È di oggi la comunicazione ufficiale che le due gare sono però andate deserte.
Dalle interlocuzioni delle ultime ore risulta necessario ridare avvio a questo punto alla procedura ordinaria per riaffidare l’esercizio dei servizi aerei di linea in conformità degli oneri di servizio pubblico tramite gara ad evidenza pubblica europea.