Violentava ragazza con deficit cognitivo. Arrestato un giovane

1168

Due giovani donne affette da deficit cognitivo violentate a Mistretta nel giro di pochi giorni. I sospetti sono caduti su un giovane di Nicosia, che adesso si trova agli arresti domiciliari.

Le indagini sono state portate a termine dai carabinieri di Mistretta, dopo la denuncia del preside di una scuola che aveva denunciato ai militari i sospetti che una sua alunna minorenne fosse stata vittima di abusi sessuali.

Nel corso degli approfondimenti è venuto alla luce un altro caso simile la cui vittima è ancora una volta una ragazza affetta da deficit cognitivo. Simile il modus operandi e, in entrambi i casi, le giovani non avevano parlato né in famiglia né con altri della violenza subita.