“Bussate alla porta delle parrocchie”. L’appello di don Luigi a chi vive momenti di crisi

1656
È di sabato la notizia della tragica morte di un giovane di Rosolini. Ha scelto di porre fino alla sua vita a Marina di Marza. Don Luigi Vizzini ha voluto fare un appello, parole di dolore e di vicinanza.
“La notizia della inaspettata ed inaccettabile morte del carissimo Luigi mi ha molto impressionato e addolorato. Un fatto del genere è di una gravità enorme, non può non scuotere ogni cittadino della nostra Rosolini. Anche la Comunità cristiana è fortemente interpellata. Ho conosciuto e apprezzato molto questo ragazzo dal sorriso dolce negli anni in cui ha frequentato il Catechismo e poi gli Scout nella parrocchia del SS.Crocifisso. In questo momento siamo tutti attoniti, ammutoliti, disorientati, pensiamo all’immane dolore della famiglia… alla quale assicuriamo la nostra preghiera e vicinanza. Un amico stasera mi ha scritto: “… sono sconvolto. Sono tanti i ragazzi della nostra città che hanno bisogno di aiuto…”, un confratello, in un messaggio di questo pomeriggio: “Dove siamo quando i giovani soffrono. Lo sanno che ci siamo?”. Tutti insieme dobbiamo pensare a qualcosa per i giovani della nostra Città… in questo momento mi sento solamente di dire, di gridare forte: AL DI LÀ DELLE CONVINZIONI DI CIASCUNO, QUANDO AVVERTITE CHE IL MONDO VI CROLLA SOTTO I PIEDI, NON TEMETE DI BUSSARE ALLA PORTA DELLE PARROCCHIE. VENITE, PARLIAMO, UNA SOLUZIONE SI TROVERÀ COMUNQUE, LA VITA VALE SEMPRE DI ESSERE VISSUTA, IL MODO LO TROVEREMO INSIEME!”.