La Polisportiva Club Erea compie 50 anni

654

Cinquanta anni e non sentirli. Perché la voglia di fare è sempre la stessa. Perché nel Dna c’è la voglia dei due pionieri che non ci sono più: il professore Luigi Ciaceri ed il professore Francesco Tribastone. Cinquant’anni di attività, cinquanta candeline per la Polisportiva Club Erea, la società palestra di vita per tanti nuotatori e per tanti amanti della pallanuoto. La Polisportiva Erea nasce il 16 dicembre 1971, sotto la guida appunto di Luigi Ciaceri e Francesco Tribastone.

Il primo impianto natatorio a Ragusa che in tutti questi anni ha permesso alla comunità di svolgere ogni genere di attività natatoria. Alla fine degli anni 80 il professore Ciaceri lascia il timone al figlio Alessandro che, sempre insieme al professore Tribastone e alla moglie professoressa Pina Sarta, portano l’Erea ad essere un punto di riferimento per diverse generazioni nell’ambiente nuoto e fitness in acqua.

Competenze, professionalità e passione sono stati sempre i capi saldi di questa associazione, in un impianto riservato e adatto alle famiglie, dove poter costruire le basi per una crescita sana dei piccoli e fare ogni attività di fitness, in acqua o in palestra, per gli adulti.

Attualmente è l’unica società in provincia a svolgere corsi di mini pallanuoto e pallanuoto sotto la guida dell’allenatore Sergio Avellino, nuoto agonistico in collaborazione con la Nuoto Chiaramonte sotto la guida del professore Donato Canonico.

Diversi i risultati conseguiti in 50 anni di attività, tra nuoto, Pallanuoto e salvamento tra i quali: Campione nazionale mini pallanuoto, Campione regionale pallanuoto under 14, Campione regionale pallanuoto serie D. Diversi titoli nazionali e regionali nel nuoto e nel salvamento. Non si ferma l’Erea intraprendendo delle iniziative con le scuole con corsi di assistente bagnante, ma anche corsi di Blsd di primo soccorso.

L’attuale presidente Tuttolomondo Alessandro ringrazia i diversi collaboratori che negli anni hanno contribuito alla crescita di questa associazione, augurandosi di poter fare sempre meglio. “Noi ci siamo – dice Tuttolomondo – tutti i giorni e tutti i mesi. In estate anche a Marina. Ci siamo perché nel nostro Dna c’è il nuoto, perché amiamo i bambini e perché vogliamo fare crescere sempre di più il nuoto in città”.