Covid, addio al Green pass per attività all’aperto. Ecco cosa cambierà

854

Green pass base al lavoro per gli over 50 da maggio e stop alla certificazione verde per le attività all’aperto dal 1 aprile. Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, intervenuto a ‘Radio anch’io’ su Radio uno, anticipa l’intenzione le possibili mosse governo per eliminare le restrizioni anti-Covid. “Dal primo aprile l’intenzione è quella di togliere il Green pass all’aperto. Contestualmente ci sarà il passaggio dal super Green pass a quello base anche per altre attività al chiuso. Si tratta di dare la possibilità a chi non si è vaccinato di fare una serie dia attività che oggi non possono fare”, ha detto Costa.

Quanto ai lavoratori over 50, questi potrebbero tornare a lavoro anche solo con il tampone negativo, ma “la discussione sulla possibilità che questa decisione possa essere anticipata è ancora aperta. Tra oggi e domani mattina verrà presa una decisione definitiva”, ha affermato Costa.

Per dire addio alle mascherine, invece, “inizierà un percorso graduale. Ovviamente dobbiamo valutare l’andamento dei contagi da Covid 19, valutare se produrrà una pressione sugli ospedali”. Per Costa serve “dire con chiarezza che dobbiamo completare un’azione fondamentale: oggi abbiamo ancora circa 7 milioni di italiani che devono ricevere la dose booster del vaccino anti Covid. Dobbiamo assolutamente raggiungere questo obiettivo perché quando tutti saremo vaccinati con la terza dose anche una recrudescenza del virus farà meno paura”.

“La quarta dose del vaccino anti Covid per ora è prevista per i più fragili e per gli anziani. Per il resto attendiamo le evidenze scientifiche. Ma dico anche che, con il passare del tempo, è sbagliato parlare di quarta o quinta dose, meglio parlare di richiamo annuale. In questa direzione andremo”, ha poi detto il sottosegretario alla Salute. “Ogni anno – ha concluso – ci troveremo a fare il richiamo per l’anti Covid, magari insieme all’antinfluenzale”.

[Fonte AdnKronos]