Facciamolo insieme: dieci giovani europei per conoscere la rete di accoglienza

275

Per tutto il mese di aprile dieci volontari di diversi paesi europei faranno un’esperienza in provincia di Ragusa; l’iniziativa avrà come sede il Liceo Convitto. Il progetto, promosso da Attiva-Mente Modica e in partenariato con altre associazioni e scuole europee e locali, mira a fornire ai giovani volontari del progetto European solidarity corps (ESC) “let’s do it togheter” uno spaccato sul lavoro di accoglienza ed integrazione che si svolge negli iblei.

“I volontari saranno impiegati presso delle istituzioni della rete di accoglienza locale” spiega il coordinatore e peer-trainer di lungo corso Vincenzo Giannone. “Alloggeranno – aggiunge – presso degli appartamenti del centro storico di Modica e si recheranno a svolgere attività presso la Caritas di Ragusa, l’Associazione i Tetti colorati, Mediterrean hope e il Liceo Scientifico di Modica”.

Patrycja Pieniazek, co-coordinatrice del progetto tiene a precisare che “I volontari si eserciteranno su soft skills e hard skills come la Web-radio, attività di peer education e scrittura reportag, al termine saranno in grado di riportare l’esperienza nelle organizzazioni di appartenenza”.

Un’ottima opportunità primaverile per Modica e gli iblei di entrare in contatto con la Gioventù europea!