Le donne nell’arte Flambè, primo posto per l’Alberghiero di Vittoria

1331

Sul gradino più alto del podio al concorso nazionale di Grado “le donne nell’arte del Flambè” intitolato a Maria Luisa Speri. Le studentesse dell’istituto Alberghiero Guglielmo Marconi di Vittoria, Chiara VittoriaGiulia Cassarino ed Isabella Nicoletti si aggiudicano la medaglia d’oro, una borsa di studio dal valore di 2 mila euro e una lampada con padella in rame. Sul podio, a ritirare il premio, anche la preside Anna Giordana e la docente Luana Tascone. Il campionato italiano di cucina alla fiamma, riservato alle studentesse di istituti alberghieri, si è svolto a Grado, in provincia di Gorizia,  presso l’hotel Astoria.

La gara, con la presenza di dodici istituti alberghieri di tutta la penisola,  si è articolata in due prove: la preparazione di un centro tavola con ortaggi e frutta e un “chatne di mele dell’etna” al flambè. Le studentesse del Marconi di Vittoria .- future maitre – sono riuscite ad elaborare un piatto di alto livello con una descrizione dettagliata di ogni singolo elemento. La capacità descrittiva del centro tavola  e di elaborazione alla fiamma ha superato la dura selezione della giuria.  Per l’associazione Amira  (associazione maitre italiani ristoranti e alberghi) Ragusa Barocca che ha coadiuvato la trasferta a Grado un risultato di indiscusso valore. “Essere arrivati primi a livello nazionale –spiega il fiduciario dell’associazione Amira, Ragusa Barocca, Vito Guzzardi – superando l’emozione e il giudizio di una giuria di assoluto livello ci riempie di orgoglio. E’ la testimonianza  di un lavoro congiunto portato avanti nel tempo dalle varie componenti dell’Istituto Marconi di Vittoria. Un ringraziamento va rivolto al dirigente scolastico, Anna Giordana, e al corpo docente per il lavoro di preparazione svolto per la manifestazione nazionale di Grado”.