Veglia di preghiera per il superamento delle discriminazioni contro le persone Lgbt

210
La bandiera arcobaleno, simbolo del movimento Lgbti

Sabato 28 maggio alle ore 18, presso la Casa di spiritualità dei Padri Gesuiti di Ragusa (via del Sacro Cuore 46), si terrà una veglia di preghiera e riflessione per il superamento delle discriminazioni verso le persone omosessuali, bisessuali e transgender. La veglia è organizzata dai gruppi ragusani delle associazioni “La Tenda di Giornata” e “Cristiani LGBT+ Sicilia” e sarà presieduta da Padre Cesare Geroldi, gesuita. Al termine ci sarà un momento conviviale.

Nel mese di maggio di ogni anno, veglie per il superamento dell’omotransfobia sono celebrate nelle chiese di numerose città italiane. Esse prendono spunto dalla risoluzione con cui nel 2007 il Parlamento europeo ha istituito una Giornata internazionale contro l’omofobia, e soprattutto dall’esortazione “Amoris laetitia” del 2016, in cui Papa Francesco scrive che “ogni persona, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale, va rispettata nella sua dignità e accolta con rispetto, con la cura di evitare ogni marchio di ingiusta discriminazione”.