Vittoria, a Palazzo Iacono sventola la bandiera arcobaleno di Arcigay

469
Oggi pomeriggio alcuni esponenti di Arcigay Ragusa sono stati ricevuti a Palazzo Iacono dal primo cittadino di Vittoria Francesco Aiello, dagli assessori Francesca Corbino e Cesare Campailla e da altri membri della giunta comunale.
Dopo l’incontro, il sindaco, la giunta e Arcigay Ragusa hanno esposto la bandiera Rainbow di Arcigay nel prospetto del Palazzo di Città.
“Vittoria città democratica dice no alla sessuofobia e alla discriminazione – ha dichiarato Aiello -. Sul tema dei diritti civili vogliamo esprimere chiaramente la nostra posizione, che è quella dell’accoglienza e della solidarietà. Esponiamo nella sede municipale la bandiera dell’Arcigay perché è giusto farlo, dignitoso e coerente con le nostre idee di libertà.”
“Esistono ancora forti resistenze ad accettare l’omosessualità come normalità, e anche gli uomini con posizioni molto progressiste possono conservare automatismi e retaggi di una cultura omofoba – ha proseguito l’assessora alle Pari Opportunità Francesca Corbino -. Considerare tutte le persone che non sono eterosessuali come una ‘categoria’ a parte è già una resistenza culturale. Avanzare l’ipotesi che una bandiera che parla di diritti negati possa essere ‘discriminatoria’ è espressione di un’omofobia interiorizzata, di cui non sempre ci si accorge e che deriva dal contesto culturale in cui si è cresciuti. Sono orgogliosa di far parte dell’unica amministrazione comunale che ha partecipato al Ragusa Pride, lo scorso 25 giugno, e di avere appoggiato un Sindaco che riconosce il diritto alla piena integrazione sociale di ogni essere umano a prescindere dagli orientamenti sessuali, così come si prescinde da età, ricchezza, istruzione, religione, colore della pelle.”
Al termine dell’incontro, Emanuele Micilotta, vicepresidente di Arcigay Ragusa, ha commentato: “Siamo molto felici per questa piccola ma grande Vittoria. Oggi il sindaco e la giunta comunale hanno dato un grande segnale di apertura, sostegno e vicinanza. In una città come Vittoria, con un clima abbastanza difficile, un gesto come questo è da ritenere di grande supporto verso le centinaia di cittadine e cittadini LGBTQIA+.”
Dopo la riunione, inoltre, la giunta comunale ha proposto il riposizionamento della Panchina Rainbow in Piazza del Popolo per ribadire ulteriormente la vicinanza alla comunità LGBTQIA+. La data del riposizionamento e della cerimonia è ancora da stabilirsi.