“Dedico questa vittoria alla mia famiglia, al mio papà che mi guarda da lassù”

2713
Ignazio Abbate con qualcosa come 12.500 voti, uno più uno meno, ha conquistato uno scranno all’Ars. E dedica questa sua vittoria, attesa per un’intera giornata (poco prima dell’una di notte la certezza di avercela fatta sul candidato di Cateno De Luca), ai suoi affetti più cari:
“Avrei potuto scegliere la via più breve, forse la più comoda, per arrivare a Palermo. Ma questo non è mai stato nelle mie corde.
Ho preferito scegliere un progetto nuovo che partisse dal basso per diventare un punto di riferimento della politica regionale.
Mi hanno preso per pazzo, per irresponsabile…hanno provato a distruggermi psicologicamente e politicamente….ma non ho mai pensato di non farcela perchè sapevo che avrei avuto accanto la gente, i cittadini che non hanno mai mancato di farmi sentire la loro vicinanza ed il loro appoggio….
Oggi questa vittoria la dedico a loro, a tutta la mia squadra e alla mia famiglia….a mia moglie, a mio figlio, a mia mamma. E naturalmente al mio papà che mi guarda da lassù e che sarebbe stato il primo ad abbracciarmi questa sera”.