Ondata di furti a Marina. La denuncia di La Porta: “Dieci colpi in pochi giorni”

1386
Immagine di repertorio
“Marina di Ragusa terra di nessuno”.
Agiscono indisturbati nel “cuore” della notte. In pieno centro rubando all’interno delle attività commerciali. Una decina i “colpi” andati a segno negli ultimi giorni con generi alimentari, computer e suppelletitli vari portati via. Una escalation che sembra non avere fine. Bersaglio Marina di Ragusa.
“L’ondata di furti ai danni di privati e di commercianti pone in primo piano il tema mai sopito della sicurezza – denuncia il presidente del movimento civico Territorio a Marina, Angelo La Porta – se non si ammette l’esistenza di un problema, non lo si potrà affronterà mai in maniera adeguata. L’appello lo rivolgiamo al prefetto affinchè possa potenziare, da subito, i controlli delle forze dell’ordine in supporto ai carabinieri di Marina  che sono numericamente insufficienti per coprire un territorio così ampio.  In realtà nulla di particolare rispetto altri anni o ad altri territori che sono ciclicamente oggetto di attenzione dei malviventi che colpiscono per qualche settimana, poi spariscono, per ripresentarsi l’anno successivo. La particolarità di questa tornata è che i banditi operano con una sfrontatezza senza precedenti. In pieno centro come se nulla fosse”.
I commercianti, oramai esasperati, chiedono il sostegno anche del comune.

“L’amministrazione comunale, con il sindaco Cassì, per le iniziative di propria competenza,  dovrà dare delle risposte ai propri concittadini” – conclude Angelo La Porta.