Luigi Rabito ospite all’evento de I Sonnambuli sabato 12 novembre

133

I Sonnambuli, il club letterario “notturno andante” fondato da Fabio Manenti e Michele Arezzo, torna a Ragusa dopo la stagione estiva.
Sabato 12 novembre, alle 21.30, il nuovo appuntamento con il loro teatro di narrazione avrà per tema la Vita e un ospite d’eccezione: Luigi Rabito, ex primario di Terapia Intensiva all’Ospedale Giovanni Paolo II nonché instancabile punto di riferimento per tutta la comunità Iblea nei momenti più duri della pandemia.
A un anno esatto dal gravissimo malore che lo vide passare da medico a paziente, sarà lo stesso dott. Rabito a raccontare la sua storia, la sua insperata rinascita.
Al Teatro Don Bosco, “La vita è bella quanto basta”, questo il titolo dell’evento, non sarà, come abitudine de i Sonnambuli, sempre avvezzi a cambiare tema e location per ogni loro appuntamento, solo un racconto monocromatico: anche in questa occasione Manenti e Arezzo porteranno al pubblico storie prese dalla letteratura e dalla cronaca, dal mito e dall’arte, dalla poesia e dalla scienza.
“Spesso si dice che le cose più belle della vita non sono cose – spiegano Manenti e Arezzo – ma noi aggiungiamo un tassello: le cose più belle della vita sono vite, perché è innegabile come ognuno di noi si trovi a viverne più d’una. Ne racconteremo diverse: alcune avranno colori pastello, alcune saranno così inverosimili e divertenti da non sapere come tenerle in mano, altre, inevitabilmente, strideranno.”
Gli ingressi a “La vita è bella quanto basta” sono disponibili, fino a esaurimento ed esclusivamente su prenotazione, alla Libreria Mondadori di via Napoleone Colajanni 45 (Ragusa) al costo di 10€, comprensivo di quota associativa. Ingresso ridotto (5€) per i minori di 14 anni, ingresso gratuito per i minori di 10 anni.