Il presepe nella città dei musei. A Chiaramonte una mostra-concorso

132

Quando l’atmosfera natalizia entra nel vivo, non si può fare a meno di rinunciare alla visita di un presepe, ammirandone le fattezze, le pregevolezze artistiche e l’impagabile attenzione che i maestri artigiani riversano nelle loro creazioni. Ecco perché l’inaugurazione della mostra-concorso Il presepe in miniatura nella città dei musei, promossa a Chiaramonte Gulfi dall’associazione L’Arco, è da leggere in questa direzione. Oltre sessanta i presepi esposti, con ingresso da piazza Duomo. Interessati, come da tradizione, anche i locali del museo d’arte sacra dove le varie rappresentazioni della Natività hanno avuto modo di esplicitare tutto il proprio fascino. A tagliare il nastro, domenica mattina, durante la cerimonia inaugurale, alla presenza del sindaco, Mario Cutello, è stata la vicesindaco Elga Alescio. Prima, la benedizione alla mostra-concorso, giunta all’ottava edizione, da parte dell’arciprete parroco, il sacerdote Graziano Martorana. Quindi, guidati dai componenti dell’associazione L’Arco, i visitatori hanno avuto modo di apprezzare le varie realizzazioni, oltre al cosiddetto “presepe incompleto”, cioè una straordinaria idea avuta dagli organizzatori, quella di mettere in vetrina anche la realizzazione di un “cantiere” in fase di costruzione allo scopo di sottolineare quali sono le varie arti su cui deve fare affidamento il presepista nella creazione del suo lavoro. Le aperture della mostra saranno gestite in collaborazione con la Pro Loco nelle seguenti giornate: 16, 17, 18 dicembre e dal 22 dicembre all’8 gennaio secondo i seguenti orari: sabato e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21. Giorni feriali dalle 17 alle 21. “Abbiamo ricevuto molti complimenti – continuano ancora gli organizzatori – ed è stato davvero stimolante. Ricordiamo che la mostra concorso sarà caratterizzata da una cerimonia di premiazione in programma domenica 8 gennaio alle 11,45 presso il teatro Sciascia.