Alla parrocchia Sacro Cuore di Ragusa arrivano i Magi

629

Un modo diverso dal solito per trascorrere il giorno dell’Epifania a Ragusa. Celebrando sempre l’arrivo dei Magi. Ma esaltando, in particolare, il dono della convivialità e dello stare assieme. Una mattinata che si annuncia come assolutamente da ricordare con la presenza, anche, delle Fiat 500 del Club di Comiso che renderanno ancora più pirotecnica l’intera manifestazione. Sulla Via della Cometa, promossa per il giorno dell’Epifania, il 6 gennaio, è l’ultima novità proveniente dalla parrocchia del Sacro Cuore di Ragusa con la comunità diretta dal parroco, il sacerdote Marco Diara, che si sta spendendo per organizzare una giornata indimenticabile. In pratica, a partire dalle 10, ci sarà il corteo dei Magi a cavallo con partenza prevista da piazza Libertà. L’arrivo è fissato tre quarti d’ora dopo sul sagrato della chiesa del Sacro Cuore. E qui ci sarà la possibilità di assistere al corteo dei figuranti. Ma non è finita. Perché oltre ai doni previsti per i bambini e alla presenza dei Tamburi imperiali della città di Comiso, ci sarà una interessante degustazione gratuita di salumi, formaggi, ricotta, biscotti e vino. Una sorta di aperitivo rinforzato, se così vogliamo denominarlo, per trascorrere tutti assieme l’ultimo giorno festivo della stagione natalizia 2022-2023. “Ci siamo sobbarcati un grande impegno – sottolinea don Diara – grazie anche al patrocinio del Comune di Ragusa e al sostegno del Libero consorzio comunale. Invitiamo, dunque, tutti a partecipare perché si annuncia un bel momento che ci consentirà di celebrare nella maniera migliore l’Epifania. E poi, circostanza che assolutamente non guasta, ci sarà la possibilità di assaggiare le prelibatezze che le nostre cuoche e i nostri cuochi prepareranno per l’occasione così da chiudere nella maniera migliore la mattinata dell’Epifania. Trascorrere questo giorno insieme ci consentirà di consolidare le amicizie, di cementare la voglia di socialità, così come non abbiamo potuto fare nel corso degli ultimi due anni. Sulla Via della Cometa, dunque, speriamo di incontrare tante persone che condivideranno assieme a noi questo percorso”.