Massari: “Interlocuzione prioritaria con Cassì. No alla destra e discontinuità politica”

387

Il Movimento civico Ragusa Prossima si è riunito, ieri sera, per definire il proprio posizionamento in merito alle prossime elezioni amministrative per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale di Ragusa.

Giorgio Massari, coordinatore del Movimento, spiega: “Abbiamo, insieme, individuato i confini delle future alleanze. La nostra storia di Movimento civico, che si muove nell’ambito cittadino e che ha la città come suo perimetro di attenzione, ci porta a un’opzione verso quei soggetti politici che hanno fatto una chiara scelta in direzione del civismo. Non è una preclusione in sé ai partiti, ma un posizionamento chiaro su una coalizione in cui l’opzione civica sia prioritaria. Ovviamente ha dei confini che non è possibile valicare: per la storia di ciascuno di noi e del Movimento, poniamo una chiusura netta nei confronti di partiti di centrodestra, come Fratelli d’Italia, Lega o la Nuova Dc di Cuffaro”.

Come procedono le interlocuzioni con le altre forze politiche?

“Noi abbiamo incontrato già un po’ tutti – chiarisce Massari -. Abbiamo potuto prendere atto della scelta di Cassì di chiudere ogni spazio ad accordi con partiti del centrodestra, confermando la sua posizione nell’ambito del civismo. Per questo l’interlocuzione con Cassì resta per noi prioritaria”.

Non è già calendarizzato un incontro con il sindaco uscente, ma è chiaro che avverrà a breve.

“Andremo a verificare – dice Massari – il nucleo civico attorno a cui si sta costruendo la candidatura di Peppe Cassì e, in quel caso, si discuterà, in modo paritario, di programma e di stili di governo. È chiaro che si tratta di un nuovo progetto, che prevede la ridefinizione di programmi”.

Discontinuità politica, che riguarda la compagine amministrativa, e rivisitazione dei programmi. Quindi, assicura Massari, si partirà da zero circa l’assetto amministrativo, senza nulla di precostituito.

“Non siamo – dice – un innesto, ma un soggetto che dialoga in modo paritario. Siamo un Movimento e vogliamo dare dignità a questa nostra storia”.

Pensando a uno scenario di ballottaggio, come si porrebbe Ragusa Prossima in vista di accordi eventuali con partiti del centrodestra?

“La nostra posizione è chiara – spiega Massari – né al primo né a un eventuale secondo turno accetteremo un’alleanza di alcun tipo con formazioni politiche dell’area di centrodestra. Questa è una posizione non negoziabile”.

Gli ultimi mesi della sindacatura Cassì vedono al centro del dibattito il Piano regolatore generale trasmesso al consiglio comunale per l’approvazione ed oggetto di numerosi rilievi e critiche. Qual è la vostra posizione?

“Noi siamo stati chiari, questo Piano regolatore – puntualizza il coordinatore di Ragusa Prossima – va messo per il momento in stand by e rivisto con calma. Avremmo grossissime difficoltà a esaminarlo in questo momento, anche perché in tal caso presenteremmo tantissimi emendamenti. Ci sono molte cose che non ci convincono. Per questo motivo ritengo che debba essere oggetto di una futura revisione nella nuova fase amministrativa successiva alle elezioni”.