Scacco matto! A Ragusa in 150 per le fasi provinciali del Trofeo Scacchi Scuola

Si sono stretti la mano prima di affrontarsi, chi con un po’ di timore, chi con la gioia di affrontare una nuova esperienza. Sono stati oltre 150 i ragazzi che si sono cimentati nelle fasi provinciali del “Trofeo Scacchi Scuola” TSS, Campionati Studenteschi di Scacchi (CS) – Ragusa e nella fase provinciale CIGU16 e CIU20.

E’ stata la palestra della Direzione Didattica “Mariele Ventre” di Ragusa ad ospitare la scorsa settimana le fasi provinciali dei campionati giovanili di scacchi della Provincia di Ragusa. Prima giornata dedicata al Campionato Italiano Giovanile Under 16 e Under 20: 44 ragazzi davanti alla scacchiera dai 6 ai 17 anni. Si sono affrontati in tornei suddivisi per fasce d’età, determinando i vari podi e i qualificati alla Fase Nazionale per le singole categorie (Under 8, Under 10, Under 12, Under 14, Under 16). Seconda giornata dedicata invece alla fase provinciale del TSS, Trofeo Scacchi Scuola, e dei CS Campionati studenteschi che ha visto impegnati gli alunni di 10 istituti di ogni ordine e grado della provincia di Ragusa. Le 27 squadre partecipanti, qualificatesi attraverso le varie fasi d’istituto, hanno visto confrontarsi alla scacchiera ben 108 ragazzi dagli 8 ai 18 anni, determinando i partecipanti alle fasi regionali che si terranno a metà Aprile in provincia di Messina.

L’appuntamento scacchistico, alla sua prima edizione assoluta nel Ragusano – organizzata e fortemente voluta dal Delegato provinciale della Federazione scacchistica italiana Oliviero Ruggieri, in stretta sinergia con l’Accademia Scacchi Ragusa – ha veramente sorpreso per la massiccia partecipazione che rispecchia il grande entusiasmo che abbraccia, in questo periodo, la disciplina degli scacchi nella provincia iblea.

Grande impegno è stato messo in campo anche e soprattutto dai soci dell’Accademia Scacchi Ragusa; nata neanche un anno fa, conta già 90 iscritti e lascia intravedere importanti margini di crescita, non solo dal punto di vista numerico, ma anche e soprattutto da quello tecnico, visti i numerosi e promettenti giovani che ne stanno seguendo il percorso di crescita. L’auspicio è che questa manifestazione diventi un appuntamento fisso e possa continuare a dare l’opportunità ai promettenti scacchisti iblei di confrontarsi e crescere.

Parallelamente alla soddisfazione come organizzatore e promotore della manifestazione, anche un successo personale per Oliviero Ruggieri, già Maestro Internazionale di scacchi ICCF e istruttore FSI/CONI, che nell’evento a squadre “Mare Nostrum V”, organizzato dalla ICCF appunto (International Correspondence Chess Federation) tra Italia, Spagna (entrambe le nazioni presenti con due squadre), Israele, Francia, Turchia, Slovenia e Croazia, ha vinto il torneo delle prime scacchiere, superando anche l’attuale campione del mondo, il croato Leonardo Ljubičić e conquistando la prima delle tre norme per la categoria SIM (Senior International Master) che precede quella di Grande Maestro, massimo titolo raggiungibile da uno scacchista.