Niente parata, ma è stato ugualmente Carnevale

2

E’ stato un Carnevale ridimensionato dal maltempo che ha, comunque, regalato dei momenti di grande partecipazione. Lo si è visto domenica in occasione della prima sfilata, seguita, nonostante il freddo gelido, da due ali di folla che hanno accompagnato fino in Piazza Duomo i carri allegorici. Una sfilata particolarmente apprezzata dal pubblico per l’ottima fattura dei Carri allegorici e dei i costumi.
Ancora una volta la Sagra della Salsiccia ha richiamato a Chiaramonte Gulfi migliaia di persone che, tra un panino e un altro, si sono lasciati andare in frenetici balli. Ad accogliere i tanti buongustai gli alunni  dell’Istituto Enogastronomico di Chiaramonte Gulfi “Principe Grimaldi, sede distaccata di Modica, che hanno servito dell’ottima salsiccia, sapientemente preparata dai maestri macellai locali. Apprezzata anche l’esibizione della brava e bellissima Dj Reneè La Bulgara, direttamente dal mitico “M2O”.
Nella giornata conclusiva di questa festa della trasgressione il protagonista indiscusso è stato il maltempo.
Una pioggia insistente ha impedito ai ragazzi di sfilare. E così dopo un confronto tra tutti i protagonisti di questa kermesse, è toccato al Sindaco, Vito Fornaro, annunciare su unanime parere, di annullare la parata. Nessun rinvio, quindi, ad altro giorno.
E’ stata una decisione non facile, visto l’entusiasmo di tanti ragazzi che hanno lavorato sodo per ridare smalto al Carnevale chiaramontano, ma inevitabile.
Nel corso della riunione alla quale hanno partecipato i responsabili dei carri allegorici, l’Associazione Il Carnevale di Chiaramonte, oltre al Sindaco e agli assessori comunali,   si è deciso di procedere alla premiazione dei carri tenendo conto del giudizio espresso domenica scorsa dalla giuria. Così è stato, e visto che nella serata avanzata le condizioni climatiche sono leggermente migliorata l’ufficializzazione della graduatoria di merito è avvenuta in Piazza Duomo, ancor prima del ballo conclusivo.
Il primo premio, nella categorai A, è andato al carro allegorico “L’Apensata” arricchito da splendidi costumi di centinaia di personaggi del mondo del cartone animato “l’Ape Maia”. Secondo in classifica il carro allegorico “Andiamo a Rotoli”. Una graffiante satira sui nostri tempi di “magna magna” con le note vicende della Banca Monte dei Paschi di Siena che ha fatto da cornice. Nella categoria B il primo premio è andato a “Schoobydoo e il mostro della crisi”. Ancora una puntata sui nostri giorni, ovviamente in chiave ironica e mordace. Al secondo posto il carro “Asterix e Obelix”.
Dopo la proclamazione dei vincitori la musica e gli effetti luminosi hanno fatto da cornice all’ultimo “assalto” a Re Burlone, malgrado la fitta nebbia e una leggera pioggerella.
Si chiude così questa travaglia edizione del carnevale chiaramontano che ha visto, come ha sottolineato il Sindaco, Vito Fornaro, un grande impegno di centinaia di giovani che hanno fatto cose egregie e sono riusciti a mettere su carri di ottimo livello.
“A tutti loro, ha commentato il Sindaco, va il nostro apprezzamento per l’impegno profuso che ha determinato un autentico scatto d’orgoglio di questa comunità che ce l’ha messa tutta per far rivivere il Carnevale. Purtroppo il maltempo ci ha costretti a ridimensionare la manifestazione, ma resta intatto il valore di questi sforzo collettivo”.