Sfrattato dalle case popolari, protesta di fronte allo Iacp

23

Ha indossato dei cartelloni sulle spalle e ha protestato stamani dinnanzi la sede dell’istituto autonomo case popolari di Ragusa. E’ l’estremo gesto di disperazione di Orazio Giuffrè un pensionato di Scicli a cui sarebbe stato notificato il provvedimento di sfratto, esecutivo dal prossimo 25 febbraio, di una casa abusivamente occupata al quartiere Jungi di Scicli. Giuffrè è consapevole che l’abitazione in questione non è stata a lui regolarmente assegnata tramite graduatoria, ma nelle sue stesse condizioni – sempre a detta di Giuffrè – ci sarebbero altri inquilini abusivi che non avrebbero subito alcun provvedimento di sfratto da parte dell’istituto autonomo case popolari. E così Guffrè oltre ad avere il serio timore di perdere la casa, non capisce il perché tale provvedimento – sempre a suo dire – avrebbe riguardato soltanto lui. E’ in sostanza questa la rivendicazione nei confronti dello iacp ibleo.