Maltempo e mareggiate… e le spiagge scompaiono

0

Le mareggiate di questi giorni hanno invaso e sommerso, fino a farli scomparire, gli arenili della nostra costa.

Da Pozzallo a Marina di Ragusa, passando per Maganuco e Donnalucata, non c’è spiaggia che si sia salvata.

 

Il fenomeno torna a riproporre il problema dell’erosione della costa, con tutto quel che ne deriva in termini di danni ambientali ed economici, per una Provincia che fa del turismo balneare uno dei suoi punti di forza.

 

La Federazione delle imprese balneari, all’interno di Confesercenti, denuncia anche i danni subiti dalle strutture esistenti sul litorale, regolarmente autorizzate a svolgere la propria attività commerciale. “Grave è l’indifferenza – denuncia il coordinatore regionale Antonio Firullo – di tutti i sindaci dei Comuni costieri della Provincia di Ragusa e della Protezione Civile al nostro grido d’allarme sul pericolo dell’erosione della costa ed in particolare delle mareggiate. Alla data odierna non risulta nessun provvedimento urgente per la salvaguardia della costa nella nostra Provincia. Un danno alle attività commerciali ed al turismo balneare pesantissimo, quello di quest’ultima mareggiata, che pone seri problemi anche al settore occupazionale, infatti, saranno in molti a tardare la prossima apertura per la stagione estiva 2013. Da anni denunciamo un immediato intervento ed ora siamo in pericolo serio”. Secondo Confesercenti è necessario “un immediato intervento di protezione e il successivo ripascimento della sabbia, già abbondantemente scomparsa in molti luoghi”.