Molesta al telefono il rivale in amore: pozzallese a giudizio

23

Deve rispondere del reato di molestie telefoniche, il pozzallese Francesco Colombo, 39 anni, difeso dall’avvocato Giorgio Terranova (nella foto). L’uomo, nell’ottobre del 2010,  avrebbe ripetutamente ed insistentemente chiamato sia all’ utenza fissa che a quella mobile del medico modicano O.B. , parte offesa rappresentata dall’avvocato Salvatore Giurdanella, con l’unico scopo di infastidirlo. Il Colombo, infatti, aveva scoperto che il medico, mediante sms e telefonate, corteggiava la sua fidanzata romena di 42 anni. Il dottor O. B., infastidito, sporgeva denuncia all’Autorità e a seguito delle investigazioni si scopriva che sms e telefonate partivano da una delle utenze in uso al datore di lavoro del fratello della romena. Si trattava di un cellulare che al giovane era stato prestato momentaneamente e del quale proprio nel mese di ottobre aveva fatto denuncia di smarrimento in quanto, avendolo conservato nella casa che divide con la sorella non lo aveva più trovato. L’accusa sostiene che sarebbe stato proprio il Colombo ad appropriarsi di quel cellulare per utilizzarlo contro il presunto rivale in amore. Alle domande del vice procuratore Diana Iemmolo hanno risposto la parte offesa, la donna contesa e il fratello di questa. Il giudice penale Corrado Celeste ha rinviato la continuazione del processo all’11 ottobre.