Baby gang di scippatori: i maggiorenni patteggiano la pena

1

In sette scippano una ottantasettenne. Sono stati rimessi in libertà i tre diciottenni comparsi  ieri mattina davanti al giudice Rosanna Scollo per rispondere del reato di scippo con destrezza. I tre, insieme altri quattro amici minorenni, giovedì scorso in pieno centro di Ragusa avevano scippato una anziana.  I giovani, difesi dall’avvocato Rinaldo Occhipinti, dopo che sono stati convalidati gli arresti, hanno chiesto di patteggiare la pena: G.C. , recidivo e che materialmente ha compiuto lo scippo è stato condannato a 18 mesi di reclusione; S.B.,  anche lui recidivo, a 16 mesi; mentre D.P. , incensurato, ha patteggiato la pena di 10 mesi.  I ragazzi hanno potuto, comunque, beneficiare della sospensione della pena. In queste ore i quattro minorenni, che dopo l’arrestovenivano trasferiti nel centro di prima accoglienza di Catania, stanno comparendo davanti al giudice minorile del Tribunale di Catania per la convalida delle misure cautelari. L’anziana pensionata venivascippata verso le 17.30 dell’altro ieri, mentre si trovava in pieno centro città dal ragusano G.C. che dopo averle strappato la borsa si dava alla fuga seguito dagli altri sei amici. Un passante, però, notata la scena si è messo all’inseguimento del gruppetto riuscendo ad acciuffare uno dei fuggitivi. Il solerte cittadino, immediatamente, avvertiva la Polizia. Gli agenti della squadra mobile, nel giro di nemmeno un’ora, completavano l’opera riuscendo ad arrestarli tutti. I ragazzi, poi,  recuperavano e restituivano il maltolto che era stato nascosto sotto un’auto parcheggiata lungo la strada. Magro sarebbe risultatoil bottino ai sette scippatori, nei due portafogli all’interno della borsa, infatti, avrebbero trovato solo cento euro.