Giunta: “Trasformare il mercato ortofrutticolo in una farmer’s market”

0

Trasformare stabilmente il mercato ortofrutticolo di viale Medaglie d’Oro in un farmer’s market dedicato ai prodotti a km 0 e aperto a tutti i cittadini. La struttura, che attualmente è poco frequentata e versa in pessime condizioni (con problemi enormi di perdite d’acqua), ancora oggi opera seguendo un regolamento del 1972 che prevede l’ormai “storica” tassa sul quintalaggio e il pagamento di un ticket per i privati che intendono comprare. Il regolamento va modificato, eliminando dunque subito il quintalaggio, permettendo la diversificazione dell’offerta e tutelando i concessionari attualmente attivi. Il mercato ortofrutticolo, che si trova accanto ad una comoda ma deserta area parcheggio, potrà diventare il primo mercato rionale di Modica, valorizzando così il luogo, ampliando l’offerta con la presenza di piccoli rivenditori di specialità modicane e dando il giusto ruolo e la massima visibilità ai concessionari che attualmente vi operano. Un cambiamento che parte dal cuore della città ma che dovrà vedere protagonisti i principali quartieri con l’istituzione di altri mercatini a km 0. Uno dei punti di forza del sistema agricolo del nostro territorio è da sempre la qualità del prodotto locale. Ritengo che occorra operare con delle politiche di rilancio basate sull’introduzione di sistemi innovativi di produzione e distribuzione. Pensiamo alla vendita diretta e alla filiera corta con l’abbassamento dei costi e soprattutto una facile rintracciabilità del prodotto, requisito sempre più richiesto dai consumatori. Ai cittadini si offre la possibilità di acquistare prodotti tipicamente locali a prezzi contenuti, ma soprattutto di poter contare su freschezza e qualità trattandosi di produzioni stagionali. Inoltre conoscere personalmente chi vende i prodotti consente al consumatore di avere precise garanzie riguardo alla genuinità di quanto porta in tavola, approfondendo la propria comprensione dei metodi di produzione e avendo la possibilità di sapere con certezza se pesticidi e additivi chimici sono stati effettivamente messi al bando. Si crea così un rapporto di fiducia tra cittadini e produttori. Fiducia fatta di cultura del territorio, tradizioni rurali e valorizzazione dei prodotti locali. Altre interessanti iniziative sono previste per valorizzare l’identità della campagna modicana. Una delle più innovative su cui vogliamo puntare riguarda il progetto pilota orto-turismo, che prevede la creazione degli orti in affitto. A chiunque desideri affittare un terreno agricolo suddivisibile in numerosi orti attrezzati, ovvero dotati di sistema di irrigazione, attrezzatura occorrente ed eventuale aiuto dell’agricoltore, saranno garantite una serie di agevolazioni. In tal modo, chi vive in paese o nelle vicine città potrà godersi in piena libertà piccoli appezzamenti, non inquinati, da coltivare ad ortaggi, che in parte saranno affittati dal Comune e lavorati da volontari.