Inquietante episodio al Canile: rubati 23 cani

14

E’ inquietante l’episodio avvenuto questa notte presso il Rifugio Sanitario di contrada Aguglie a Modica. 23 cani sono stati rubati. 15 di loro erano già muniti di microchip, gli altri 8 dovevano essere microchippati proprio questa mattina per poi essere trasferiti domani, di concerto con il comune di Modica, in un’altra struttura più idonea per essere ospitati che si trova nel nord Italia. E’ chiaro che la coincidenza temporale del furto non può essere casuale. I volontari del rifugio, che si sono sempre occupati con cura degli “ospiti” nonostante le scarse risorse finanziarie, hanno informato subito del furto la polizia. Gli inquirenti non hanno trovato segni di scasso. I ladri hanno agito in tutta tranquillità e senza fretta agevolati anche dal fatto che la zona dove insiste il rifugio è piuttosto isolata. Quello che lascia perplessi è il fatto che non è facile fare uscire dalle proprie gabbie 23 cani se non si ha una certa confidenza con gli animali. Svariate comunque le ipotesi formulate. Dall’uso per fini illeciti come le lotte clandestine, alla vivisezione alla zooerastia cioè l’uso dei cani come oggetto sessuale in pratiche estreme. I volontari del rifugio si stanno già muovendo per cercare di avere notizie.

 

Questi i cani dotati di microchip:

380260040922153 Sasha
38026100010138 Italo
380260100010186 Pluto
380260100005017 Terry
380260040920859 Gina
380260100010162 Pluto
380260100006865 Nina
380260100006874 Filo cino
380260100006895 Giampina
380260100006953 Mammina
380260100006943 Mina
380260100006868 Clare