Consiglio poco produttivo? Ieri è saltata pure la conferenza dei capigruppo

1
roberto garaffa

Venti presenze su venti sedute convocate da luglio 2013 a gennaio 2014: è stato il consigliere comunale del Pd Giovanni Spadaro il più presente alle sedute del civico consesso, mentre il consigliere di Sel Vito D’Antona è il più produttivo, avendo presentato ben 20 interrogazioni. Il record delle assenze è invece dei consiglieri Michele Colombo e Giovanni Rizza, che ne hanno collezionate ben 7. Per un Consiglio comunale che ha debuttato con un vero e proprio “battesimo del fuoco” – la rimodulazione del Piano di riequilibrio all’ordine del giorno della prima seduta – il prosieguo non sempre è stato all’altezza delle aspettative. Lo dimostra la recente polemica sull’impiego dei 40 milioni della Cassa Depositi e Prestiti, di cui non si è ancora discusso in aula: per ieri mattina era convocata la conferenza dei capigruppo, ma è saltata per mancanza del numero legale: “A questo punto – dichiara il Presidente Roberto Garaffa – procederò di mia iniziativa: ho già dato mandato agli uffici di predisporre la delibera per l’istituzione di una commissione d’inchiesta, che sarà messa all’ordine del giorno appena avrà i pareri tecnici. Si deve fare chiarezza come legittimamente la chiedono i consiglieri”.
Presidente, qual è il suo punto di vista sulle possibilità che a questo Consiglio sono state date per potersi esprimere sulle questioni amministrative?
È una possibilità che mai dev’essere negata e limitatamente al mio ruolo ho fatto il possibile affinché fosse garantita e ampliata. Ma molto spesso posso limitarmi solo a portare gli atti deliberativi trasmessi dall’amministrazione e, laddove ce ne sono stati, l’ho fatto in modo più che tempestivo. È vero che il dibattito di tanto in tanto langue e che si potrebbe fare un maggior numero di sedute. Ma dico anche  che già da tempo ho convocato sedute esclusivamente dedicate alle interrogazioni e, dopo gli atti complessi che abbiamo esaminato legati al Bilancio, ora ci aspettano parecchie altre cose, a cominciare dalle varianti urbanistiche.
Spesso, però, non sono mancate dure contrapposizioni, anche su questioni regolamentari. Con quale atteggiamento ha affrontato tutto questo?
Finora per me questa è stata un’esperienza molto dura, nella quale ho sentito e sento fortissimo il senso di responsabilità. So che ho assunto questo ruolo con poca esperienza, laddove l’esperienza è invece fondamentale. Ma penso che tutti insieme stiamo facendo un buon lavoro: il Consiglio è la sede istituzionale per eccellenza, rappresenta la città nel suo complesso. E il dibattito in questa sede è l’essenza della democrazia.
Qual è il suo giudizio sulla questione dei gettoni di presenza?
Penso che se un consigliere fa il proprio lavoro e lo svolge con passione, dedizione e impegno quotidiano e concreto, il gettone è un legittimo riconoscimento, che peraltro è per lo più di un rimborso spese. Per chi si prepara davvero, studiando gli atti, ed è sempre presente in Consiglio, questa è una responsabilità molto impegnativa. Ciò che conta è che sia utilizzato sempre, come in tutte le cose pubbliche, il massimo della trasparenza.

Presenze registrate nelle prime venti sedute (luglio 2013 – gennaio 2014)
Spadaro Giovanni 20
Covato Piero 19
D’Antona Vito 19
Falco Giorgio 19
Garaffa Roberto 19
Minioto Carmela 19
Abbate Mario 18
Arena Elisa 18
Armenia Pietro 18
Caruso Andrea 18
Castello Ivana 18
Giarratana Luigi 18
Modica Antonio
Polino Michele 18
Rizza Andrea 18
Scucces Giovanni 18
Stracquadanio Giuseppe 18
Cavallino Vincenzo 17
Cerruto Carmelo 17
Floridia Rita 17
Lorefice Pietro 17
Belluardo Giorgio 16
Gugliotta Salvatore 16
Cappello Giovanni 15
Grassiccia Giovanni 15
Giannone Lorenzo 14
Puccia Concetto 14
Colombo Michele 13
Rizza Giovanni 13
Ruffino Alessio 5*
*Ha sostituito a novembre Marco Nanì (5 presenze), a seguito della sentenza del Tar.
Mozioni presentate
Cavallino Vincenzo 1
Covato Piero e altri 1
Ordini del giorno 
Spadaro Giovanni e altri 1
Interrogazioni con risposta in aula
D’Antona Vito 20
Cavallino Vincenzo 17
Castello Ivana 14
Spadaro Giovanni 8
Cerruto Carmelo 7
Puccia Concetto 4
Colombo Michele 2
Rizza Andrea 1
Scucces Giovanni 1
[Fonte: La Sicilia]