Il Distaccamento della Polizia Stradale di Vittoria potrebbe essere salvo

8

Il Distaccamento della Polizia Stradale di Vittoria potrebbe essere salvo. Lo ha annunciato, questa mattina, il dott. Cosimo Maruccia, Dirigente del Compartimento Sicilia Orientale della Polizia Stradale, “in trasferta” al Comune di Vittoria.
Maruccia dirige il Compartimento dal 1 novembre e, come fatto già in altre parti d’Italia, ha voluto rendere itineranti questi incontri mensili, da sempre svolti a Catania, con l’obiettivo di conoscere meglio sia i territori nei quali la Polizia Stradale opera che i problemi dovuti alla gestione di una viabilità estremamente carente dal punto di vista infrastrutturale. “Da Roma, al momento, tutto tace, e questo silenzio lascia intendere la volontà di non procedere con le chiusure. Spero, comunque, di poter dare presto la notizia definitiva dello scampato pericolo”.

Alla riunione compartimentale hanno preso parte i rappresentanti degli uffici della Polizia Stradale delle provincie di Catania, Messina, Ragusa, Siracusa ed Enna, il sindaco Giuseppe Nicosia, il presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Di Falco, e il Comandante della Polizia Municipale, Cosimo Costa.
La scelta del Dirigente Maruccia è caduta, in ambito provinciale, su Vittoria per due motivi: in primis perché la città rappresenta il cuore dell’economia agricola ragusana, con il suo mercato ortofrutticolo dal quale partono, ogni giorni, oltre 200 tir. E poi, naturalmente, proprio per il rischio di soppressione del distaccamento in ottica di spending review. “Abbiamo optato per Vittoria” ha aggiunto Maruccia “anche perché vogliamo rinsaldare questo legame d’affetto tra la popolazione e la Polizia Stradale della città. Il territorio è già molto sacrificato da una viabilità non eccellente e i nostri agenti si trovano a dover lavorare in condizioni disagiate. Proprio per questo, però, vogliamo lavorare ad una migliore collaborazione, per limitare questo malcontento comune”.
Il primo cittadino Nicosia si è detto “lusingato e onorato della scelta della Direzione Compartimentale, ulteriore riconoscimento nei confronti di una città in cui rappresentanti istituzionali e forze dell’ordine vogliono collaborare per la tutela dei cittadini”.

Prima del momento istituzionale, nella Sala degli Specchi, Polizia Stradale e istituzioni si sono confrontati a quattr’occhi e in quel momento sono state messe sotto la lente di ingrandimento le problematiche più urgenti del territorio. “La città ha già perso il tribunale” ha ricordato il sindaco “e faremo il possibile, come amministrazione, per difendere almeno quest’altro presidio di legalità che è il distaccamento. A breve inaugureremo l’autoporto e abbiamo un aeroporto in crescita a pochi passi. La nostra è, senza ombra di dubbio, una zona che merita infrastrutture diverse e migliori. Invece mancano del tutto i collegamenti autostradali, le ferrovie non sono degne di tale nome e le condizioni di quelle poche strade che abbiamo, a cominciare dalla SS 115 o dal tratto Gela-Vittoria, sono indecorose”.