Due arresti ad Acate: erano in possesso di mezzo chilo di droga

14

Due fratelli originari di Niscemi sono stati arrestati ad Acate, dopo essere stati fermati per un controllo dai Carabinieri ed essere stati trovati in possesso di mezzo chilo di droga.

Ecco il comunicato stampa dei Carabinieri:

Continua senza sosta e con maggiore intensità l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Vittoria. Nel trascorso fine settimana, i militari della Stazione di Acate, all’altezza della Contrada Bosco Grande, intercettavano una Opel Zafira che alla vista del posto di controllo rallentava bruscamente, infondendo sospetto nei militari operanti, i quali decidevano di approfondire il controllo. I due venivano identificati in due fratelli niscemesi, S.S. e V.S., rispettivamente classe ’77 e ’83, braccianti agricoli, incensurati. I due, a seguito di perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di un involucro di plastica, contenente complessivi 510 grammi circa di marijuana, tutto posto in sequestro e trasmesso al Laboratorio Sanita’ Pubblica di Ragusa per gli esami chimici analitici. Inoltre, i militari operanti rinvenivano e procedevano al sequestro della somma contanti di 100 euro, ritenuta provento dell’illecita attività, nonché di 8 blocchetti di assegni di provenienza sospetta.
A seguito della loro condotta, i due sono stati immediatamente tratti in arresto e condotti presso la caserma di Via Galileo Galilei di Acate, da dove al termine delle formalità di rito venivano associati presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea davanti la quale dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.