Maturità 2014, via con italiano. Le tracce: il modicano Quasimodo, l’Europa e Renzo Piano

1

Per 2500 studenti ragusani (e mezzo milione di italiani) stamattina è suonata, alle 08.30, la campanella defli esami di Maturità. Con la prima prova, lo scritto italiano, i maturandi sono chiamati a scegliere tra analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico e tema di ordine generale.

Già da giorni in Rete era partito il toto-tema. E come ogni anno le ipotesi erano state le più diverse.
E chissà, magari qualcuno ci aveva anche azzeccato. Stamattina il ministro Giannini ha comunicato in diretta tv la password per “decapitare” le tracce. Ed eccole svelate (anche se alle 08,30 erano già tutte online).

Il tema letterario è sui versi del poeta modicano Quasimodo. Ai ragazzi è stato chiesto di analizzare la poesia “Ride la gazza nera sugli aranci” tratta dalla raccolta “Ed è subito sera”. Nella lirica – si legge nella traccia – la Sicilia si fonde con quella dell’infanzia e della comunione con la natura, in contrasto con il dolore presente della vita. Le tematiche della fanciullezza, della memoria e della comunione con la natura si fondono nei versi, accentuate da sapienti scelte stilistiche.

La seconda prova scritta si svolgerà giovedì, mentre la terza e ultima è in calendario, dopo il week end di pausa, per lunedì 23 giugno. Il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini questa mattina, dai microfoni del Tg1, ha augurato “il migliore in bocca al lupo a tutti gli studenti” e ha letto il secondo codice di accesso per “decriptare” le tracce per il primo scritto. Abbinandolo a quello già in loro possesso le commissioni hanno potuto “scaricare” i temi. Secondo Giannini, che ritiene la maturità un “esame qualitativo”, le prove “offrono una bella gamma di riflessioni” e offrono “a tutti la possibilità di esprimersi al meglio”.

Ecco la lista, in breve, delle tracce:

Tipologia A – Analisi del testo
– “Ride la gazza, nera sugli aranci” di Salvatore Quasimodo.

Tipologia B – Saggio breve
– Ambito artistico letterario – Il tema del dono
– Ambito socio-economico – Le nuove responsabilità
– Ambito storico-politico – Violenza non-violenza: due volti del Novecento
– Ambito tecnico-scientifico – La tecnologia pervasiva

Tipologia C – Tema di carattere storico
– L’Europa del 1914 e l’Europa del 2014: quali le differenze?

Tipologia D – Tema di attualità
– Riflessioni sulle periferie, partendo da un testo di Renzo Piano

Le prove “offrono una bella gamma di possibili riflessioni. Credo che questa prova darà a tutti la possibilità di esprimersi al meglio”. Solo questo indizio sulle tracce per la prima prova dell’esame di Maturità è stato concesso dal ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, dai microfoni del Tg1. Il consiglio che do? “Leggerle molto attentamente subito, concentrarsi e poi una volta scelto chiudere il file della memoria sugli altri e cercare di fare il meglio“. “Della mia maturità ho un ricordo abbastanza bello. Ero abbastanza brava e avevo la possibilità di puntare al 60, ma ho avuto 58. Ci sono rimasta male”, ha detto il ministro Giannini, ha raccontato dai microfoni del Tg1 il suo esame di fine Superiori.

MATURITÀ 2014: I NUMERI RAGUSANI
Al lavoro già da qualche giorno sono le 72 commissioni esaminatrici che, da oggi, si troveranno davanti i ragazzi che aspirano al diploma di Maturità in tutta la provincia di Ragusa. Dunque sono 72 i relativi presidenti di commissione. Almeno 460 i professori impegnati nell’esame. La metà di essi saranno “membri interni”, ovvero docenti interni alla scuola.
Oltre 2500 gli studenti che iniziano oggi le tappe conclusive dell’anno scolastico. Circa 100 i candidati che si presenteranno da esterni. Erano il doppio lo scorso anno. Così come in netta diminuzione sono nel loro complesso i maturandi. La popolazione scolastica decresce. La tensione per l’esame cresce.
Oggi, come è noto, tocca al grande classico: il tema di Italiano. Domani, dunque, le prove specifiche per i vari indirizzi di studio. Infine la terza prova multidisciplinare. Al termine degli scritti, i candidati sosterranno l’esame orale.