Medaglia d’oro all’ispettore-eroe Giorgio Basile: la chiede il Comune di Ispica

12

L’ha proposta il sindaco Piero Rustico. E la Giunta Municipale l’ha deliberata.
Si tratta della richiesta al Ministro dell’Interno perché “venga proposta al Signor Presidente della Repubblica la concessione della Medaglia d’Oro al Valore Civile all’Ispettore Capo di Polizia Municipale del Comune di Ispica, dott. Giogio Basile“, vittima di un gravissimo incidente, mentre era in servizio per garantire la sicurezza e l’incolumità dei numerosi alunni delle scuole elementari.

Questo il comunicato del comune di Ispica:

Il 25 settembre 2013, mentre l’Ispettore Capo si trovava in servizio comandato di viabilità nella Via Duca degli Abruzzi, all’incrocio con Via IV Novembre, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità dei numerosi alunni delle scuole elementari del plesso “Luigi Einaudi” e di numerosi cittadini, veniva travolto e trascinato per diversi metri da un motociclo il cui conducente, procedendo a forte velocità, anziché fermarsi all’alt intimatogli, accelerò la sua corsa investendolo e riducendolo in fin di vita.

Da qui l’inizio del calvario personale dell’Ispettore che tra sale operatorie e interventi riabilitativi si ritrova ancora oggi a percorrere la ripida strada che possa riportarlo ad una condizione di vita quanto più possibile normale.

La deliberazione di proposta ha un suo fondamento giuridico che si rifà alla legge 2 gennaio 1958, che, tra l’altro, espressamente recita: “Le ricompense al valor civile sono istituite per premiare atti di eccezionale coraggio che manifestano preclara virtù civica e per segnalarne gli autori come degni di pubblico onore; le ricompense al valor civile sono concesse a coloro che compirono gli atti … scientemente esponendo la propria vita a manifesto pericolo: per salvare persone esposte ad imminente e grave pericolo; per impedire o diminuire il danno di un grave disastro pubblico o privato”.

La deliberazione della Giunta Municipale è stata dichiarata di esecuzione immediata, tenuto conto dell’alto valore civile che tale gesto riveste.

L’atto compiuto dall’Ispettore Capo di Polizia Municipale Giorgio Basile, ha con forza espresso il sindaco Piero Rustico, è manifestazione dell’alto senso civico che ha sempre contraddistinto il suo impegno nel compimento del proprio lavoro.
Il pericolo è connesso costantemente con l’attività di chi è al servizio di una comunità per garantirne l’ordine pubblico, ma Giorgio Basile ha dimostrato quanto a cuore gli fosse l’incolumità dei cittadini e soprattutto dei bambini, assumendo quotidianamente un comportamento che è andato ben oltre il proprio dovere. Il suo è sempre stato un atteggiamento di persona cosciente del proprio ruolo e determinata nel portarlo avanti con il comportamento di chi infonde nella gente un senso di protezione e di sicurezza.

La deliberazione costituisce un atto che vuole concretizzare la già manifestata gratitudine di tutti i cittadini, ispicesi e non,sentimento testimoniato dalla risonanza mediatica che in provincia ha per giorni avuto questo gesto eroico.
Inoltre ritengo che il conferimento di una Medaglia d’Oro al Valore Civile non è solo l’occasione per dare risalto ad atti che sono di sicura educazione civica ma costituisce opportunità di riflessione su come, di contro, un gesto di inosservanza delle regole civili possa trasformarsi in tragedia, che, in questo caso, avrebbe avuto proporzioni ancora più devastanti se non ci fosse stato il sacrificio del nostro Basile, persona a cui la città e i suoi amministratori riserveranno sempre una particolare profonda gratitudine