Scippato mentre andava in banca: a un imprenditore modicano rubati 15 mila euro

0

Ha fruttato oltre 15 mila euro lo scippo di questo pomeriggio in via Sacro Cuore a Modica.

A questi bisogna aggiungere gli assegni che erano contenuti nel borsello dell’imprenditore avicolo modicano vittima del furto. Erano da poco passate le 15 quando l’uomo, un 70enne molto conosciuto in città, si stava recando presso la filiale della propria banca in Via Sacro Cuore a versare il contante. Ad un tratto sente un violento strattone da dietro, cade a terra ed ha solo il tempo di veder fuggire un giovane con il proprio borsello in mano. Lo scippatore sale su di uno scooter dove ad attenderlo c’era un complice, per poi darsi alla fuga in direzione Pirato.

Il poveretto viene soccorso da alcuni passanti che chiamano i Carabinieri. Nel frattempo i due giovani erano caduti con lo scooter, risultato naturalmente rubato, all’altezza della rotatoria in fondo a Via Sacro Cuore. Ad aspettarli però c’era un terzo complice con un’auto che li ha caricati prima di fuggire in direzione Polocommerciale. I Carabinieri hanno ritrovato lo scooter abbandonato ed hanno raccolto la testimonianza della vittima che ha ricostruito un sommario identikit del suo scippatore.

I due rapinatori sono stati poi arrestati dopo un lungo inseguimento: si tratta di due catanesi, F.F. di 35 anni e G.A di 22. I due sono stati intercettati sulla SS 115 direzione Rosolini, mentre tentavano di lasciare la provincia di Ragusa verso quella di Catania. L’intero malloppo è stato recuperato e restituito al rapinato.