Frigintini, tentata rapina a mano armata: la vittima mette in fuga il delinquente

2

In attesa della riunione del Comitato Ordine e Sicurezza chiesta dal Sindaco Abbate e fissata per il prossimo mercoledi a Palazzo San Domenico, un altro episodio di criminalità scuote, questa volta,  la tranquilla vita di Frigintini. Una tentata rapina ai danni del proprietario di un supermercato della frazione modicana, andata per fortuna a vuoto grazie alla reazione dell’uomo che, nonostante una ferita alla testa, ha fatto scappare il rapinatore.

Erano da poco passate le 20.30 di sabato 20 settembre, l’uomo aveva chiuso la sua attività ed era già salito in macchina per tornare a casa quando, con azione repentina, un giovane apre lo sportello del passeggero ed entra in macchina. Puntandogli una pistola lo minaccia di consegnargli l’incasso della giornata.

Un atto di eroismo, misto a rabbia, fa insorgere la vittima che anziché intimorirsi e consegnare i soldi aggredisce il ragazzo, indicato poi alla polizia come un giovane dall’accento nostrano. Ne nasce una colluttazione, l’uomo ha la peggio perché viene colpito con la pistola in testa ma riesce a salvare i suoi soldi visto che, l’improvvisato rapinatore, si spaventa e scappa via senza portar con se nulla.
La vittima della tentata rapina chiama quindi la polizia che, giunta sul posto, raccoglie la sua testimonianza e lo accompagna al Pronto Soccorso per farsi medicare la ferita.

Gli uomini del Commissariato di via Cornelia stanno portando avanti in queste ore le indagini per chiarire i contorni di questa vicenda.
La risposta delle forze dell’ordine all’aumento degli atti delinquenziali a Modica non si ferma qua.  Proprio ieri sera la polizia del commissariato modicano è stata impegnata in un pattugliamento a tappeto del centro storico con posti di blocco e controlli mirati che potrebbero portare a sviluppi in relazione ai recenti fatti di violenza che hanno visto coinvolti due bande rivali, una di modicani ed una di tunisini.