Faida tra bande di modicani e stranieri, a Modica: individuati i tre responsabili

1
Immagine di repertorio

Che avessero le ore contate, lo si sapeva da ieri. E infatti la polizia di Modica – in collaborazione a con il nucleo Prevenzione e Crimine di Catania – ha individuato e denunciato a piede libero tre dei protagonisti della faida italo-tunisina a cui i cittadini modicani hanno, nei giorni scorsi, assistito impotenti, nel centro storico della città.

Sono due nordafricani – di nazionalità  tunisina, provenienti da un altro comune della provincia di Ragusa – ed un modicano, tutti giovani e tutti con precedenti alle spalle.
I due extracomunitari, già noti alle forze dell’ordine per reati di droga, dovranno risponderei lesioni e danneggiamento ai danni di un ragazzo del posto.

Erano stati loro, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, ad aggredire sabato sera un modicano ferendone con una coltellata anche il cane. Ora dovranno rispondere di lesioni e danneggiamento ai danni del modicano.
Il modicano denunciato, invece, il giorno dopo, ha ferito un giovane tunisino, probabilmente in risposta ai fatti del giorno prima. La Polizia fa sapere che le indagini continuano a 360° per individuare anche gli altri protagonisti di questa settimana nera per la cronaca cittadina.

Intanto è arrivata la conferma che mercoledì 24 settembre, alle ore 11.00, si riunirà a Palazzo San Domenico il Comitato per l’ordine e la sicurezza.
Il vertice è stato chiesto dal sindaco Abbate al prefetto Vardè per mettere un freno a questa incredibile, per Modica, escalation di violenza.