Lo sfratto di Melissa a Scicli: i 60 mila euro per impedirlo ancora non bastano

3

È una vera e propria guerrStill0923_00001a aperta tra la signora Melissa ed il nuovo acquirente della sua casa appena venduta all’asta.

Da ieri sera i Forconi, con in testa il leader Mariano Ferro e il responsabile di zona Piero Bellaera, gli amici e i parenti di Melissa stanno presidiando la casa di contrada Genovese a Scicli per impedire l’ingresso dell’ufficiale giudiziario che questa mattina avrebbe dovuto ritirare le chiavi dell’immobile.

Al suo arrivo l’ufficiale ha capito che il suo compito non sarebbe stato per niente facile ed è rimasto in macchina in attesa di  sviluppi.
Melissa, lasciata dal marito con due bambini piccoli, non è stata più in grado di pagare le rate del mutuo che aveva acceso per comprare la casa che, messa all’asta, è stata comprata per 47 mila euro. Un valore nettamente inferiore a quello di mercato.

Still0923_00003La legittima padrona di casa ha provato a mediare nelle scorse settimane con il nuovo compratore e, aiutata da amici e parenti, è arrivata ad offrire la stessa cifra pagata dal compratore perché l’acquirente ritornasse sui propri passi. Prima risposta negativa. L’offerta è salita nella prima mattina di oggi a 55 mila euro. Seconda risposta negativa. A mezzogiorno l’ennesimo sforzo.

Viene fatta recapitare agli avvocati del compratore una nuova offerta di 60 mila euro, ben 13 in più del prezzo di acquisto. Niente da fare, è ancora troppo poco.

A questo punto la rabbia, mista a disperazione, è alle stelle.
Sul posto i Forconi, che hanno dormito qui questa notte, ma anche Polizia, Carabinieri e Vigili del fuoco.

Vani fino a ora anche gli appelli ad una umanità che non sembra cosa dei nostri tempi: “Chiedo solo che la casa venga lasciata a miei figli”, il disperato appello di Melissa. “Perché non saprei dove portarli se ci buttano fuori. Abbiamo le nostre cose, c’è tutta la nostra vita là dentro. Chi ha comprato la nostra casa non ha un cuore? Gli abbiamo offerto molto più di quanto aveva pagato ma ancora non gli basta. Questo non è giusto, stiamo già facendo già sforzi enormi”.

La rabbia è tanta tra chi deve abbandonare casa dopo aver provato a ricomprare ciò che erà già suo. La madre di Melissa ha cosparso di benzina l’ingresso e minaccia di dare fuoco a tutto: “Nessuno ci butterà fuori. Chi ha comprato la casa, se è intelligente, si prende i soldi e lascia perdere. Altrimenti, non avrà né soldi né casa”.
Still0923_00002