Vittoria della trans: l’università di Catania le riconosce il doppio libretto

14
La bandiera arcobaleno, simbolo del movimento Lgbti

La battaglia di Vittoria Vitale, studentessa dell’Università di Catania, è di quelle che riguardano tutti.

Perché è una questione di diritto. In questo caso, vale per i trans.
Già, la giovane studentessa di Scienze della Comunicazione lotta per i colleghi trans. Ha chiesto – affiancata dagli studenti di Queer Unict e dal gruppo LGBT catanese – che anche Catania, come già Palermo, si doti di un doppio libretto per gli esami che riporti anche l’identità di arrivo dello studente, uomo o donna, a prescindere da quella di partenza e dalle eventuali operazioni subite.

Il documento dovrà riportare l’identità sessuale prescelta dallo studente, indipendentemente da quella registrata alla nascita o dalle operazioni subite.
Il Rettore ha già manifestato la sua disponibilità e adesso la palla passerà alla burocrazia universitaria.

Queste le parole di Vittoria, sul sito palermo.repubblica.it: