“Pronto, sono il pompiere Gennaro Esposito, mi date un passaggio?” Ma è tutto falso

9

È successo nella mattina di ieri: un uomo – presentatosi per Gennaro Esposito, qualificatosi quale Vigile del Fuoco in servizio presso il Comando di Scampia (Napoli) – ha telefonato alla centrale operativa dei Vigili del Fuoco di Ragusa, dicendo di aver necessità che qualcuno andasse a prenderlo alla Stazione dei pullman di via Zama, per essere accompagnato in un albergo cittadino, per trascorrere una vacanza.

Il resto dell’assurda vicenda nel comunicato della Questura di Ragusa:

In effetti, l’operatore del 115 insospettitosi circa le possibili intenzioni fraudolente del chiamante, inviava una pattuglia del Comando per prelevare l’uomo ed approfondire la vicenda: con i suoi presunti omologhi ragusani, il vigile del fuoco disquisiva della situazione in cui versava il Comando di appartenenza così come il Comando Nazionale valutandone criticamente le esistenti problematiche.
Giunti nella caserma di Viale dei Platani, i Vigili del Fuoco approfondivano gli accertamenti dai quali emergeva senza ombra di dubbio che certamente non si trattava di un “collega”; veniva così allertata la Sala Operativa della Questura che inviava tempestivamente sul sito una Squadra Volante.

Accompagnato presso gli Uffici in intestazione, l’uomo in questione veniva identificato per D.B.M., residente a Lentini, 47enne pregiudicato.
A carico del siracusano, una sfilza di precedenti di polizia per sostituzione di persona, false attestazioni a pubblico ufficiale, truffa, detenzione/produzione di documenti e contrassegni in uso alle forze di polizia, procurato allarme e ricettazione: già denunciato alla fine dello scorso anno per i medesimi reati dal Commissariato S. Lorenzo (Roma), solo alla fine di giugno di quest’anno, D.B.M. era stato denunciato dal Commissariato di PS di Modica proprio per sostituzione di persona, false attestazioni sulla propria identità personale e truffa, stante che in una circostanza il medesimo si era qualificato come vigile del fuoco presso il Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Modica.

Ultimati gli accertamenti di rito, e sottoposto il 47enne di Lentini ai rilievi foto-dattiloscopici di Polizia Scientifica, veniva denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per i reati riscontrati.
Stante la stabile residenza del falso vigile del fuoco nel Comune di Lentini, il Questore di Ragusa emetteva, in via d’urgenza, la misura del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Ragusa e sue frazioni per la durata di due anni.