I Milana si incatenano al Chiosco. “Venga il sindaco a muoverci da qui”. IL VIDEO

4

1908094_10204198687321109_7776649743249176451_nDelfina Puglisi ha deciso: lo sciopero della fame e i sit-in non bastano più. E da ieri sera si è incatenata al chiosco “dei suoi figli”, Uccio e Alberto Milana: quel chiosco per cui stanno lottando da settimane con un presidio permanente perché il Comune, dopo averlo demolito per restaurare la piazza, intende affidarlo tramite bando pubblico (la gara, tuttavia, resta al momento sospesa a causa dei ricorsi dei partecipanti).
“Sono stata costretta – ha dichiarato la signora Puglisi – non avendo alternative di nessun genere ad un gesto estremo ed illegale per difendere quello che io reputo un legittimo diritto dei miei figli: il loro chiosco. Occupare il chiosco è rimasta la nostra unica via d’uscita perché ladove la legge non arriva devono essere i cittadini a far valere i loro diritti. Io sono qua. Venga il sindaco in piazza a dire davanti ai cittadini che lui con la famiglia Milana non ha mai preso accordi”.