Calcio, Modica in emergenza con il Taormina. Derby Comiso-Ragusa.

7

Che Modica- Taormina non sia una partita come tutte le altre ormai è un dato di fatto. L’anno scorso coincise nel periodo più nero della già incolore gestione Cundari e fu l’unica occasione nella storia ultra ottantennale del sodalizio rossoblù che i giocatori non fossero scesi in campo. Quest’anno arriva al termine di una settimana che definire calda è riduttivo. La conferenza stampa di mercoledì con il taglio di sette rivoltosi più il direttore sportivo ha rappresentato la fine del progetto “Modica ai modicani” cominciato l’anno scorso dal duo Bellia-Failla. Da domenica se ne apre un altro che la dirigenza rossoblù ha tutta l’intenzione di voler portare avanti per molto tempo. Ma chi giocherà contro la gemellata, a livello istituzionale , Taormina? In porta sicuro Cantone, presunto pomo della discordia con l’ex Limone. In difesa Paolino, Lao, Pianese  e uno dei giovani della juniores che tanto bene sta facendo. A centrocampo con Filicetti ci saranno Sabellini e Valerio, in avanti spazio a Okolie, Ravalli e Sigona.

Trasferta a Paternò per la capolista Vittoria, trascinata negli ultimi tempi da un incontenibile Rametta.  Non sarà semplice per i biancorossi che fuori casa fino qui hanno collezionato risultati altalenanti. L’organico del Paternò appare comunque nettamente inferiore a quello del Vittoria. Sarà una partita speciale per l’attuale numer uno etneo, Nicola Polessi, che a Vittoria ha vissuto anni indimenticabili della sua carriera.

In Promozione sarà un derby tutto da gustare quello del comunale di Comiso tra i padroni di casa ed il Ragusa. Due squadre ringalluzzite dagli ultimi risultati positivi ed in attesa dellimminente mercato di riparazione per portare qualche aggiustamento. Un esame di maturità per capire che ruolo potrà avere questo Ragusa in campionato.

Chiude il programma un Santa Croce- Atletico Catania tutto da vivere. La formazione di casa, reduce dal prestigioso successo di Gela, ha proprio nel mirino la corazzata di Rosario Genova. Vincere domenica vorrebbe dire uscire la freccia e sorpassare nella caccia al terzo posto,visto che il Gela osserverà il proprio turno di riposo.