La madre del piccolo Andrea Loris è arrivata fino a 50 metri dal Mulino?

0

La Polo nera della mamma di Loris Stival il giorno della scomparsa del figlio non avrebbe mai raggiunto la scuola del bambino di 8 anni, ma è ripresa mentre passa a 50 metri dalla strada che porta al Mulino Vecchio, dove lo stesso giorno, il 29 novembre, è poi trovato il cadavere del piccolo. Sono le telecamere di sorveglianza sparse per il paese, a svelare i dettagli. Come il fatto che il bambino non arriva a scuola, ma torna a casa alle 8.32. Trascorsi 17 minuti, alle 8.49, rientra anche la madre, che esce nuovamente 36 minuti dopo, alle 9.25. L’analisi di polizia e carabinieri dei video delle telecamere di Santa Croce Camerina ricostruisce così la mattina della scomparsa del bambino. Sono quattro quelle che ‘guardano’ il tratto di strada indicato dalla madre nella sua ricostruzione. La mamma di Loris quindi ritorna a casa, dove resta 36 minuti. Poi esce, con destinazione Donnafugata dove deve partecipare a un corso di cucina, e l’auto è nuovamente ripresa dalle telecamere mentre transita a 50 metri dalla strada che porta a Mulino Vecchio, ma non si vede che direzione imbocca.

IMG_0225

IMG_0222

soprall

Intanto ieri due diversi sopralluoghi, a distanza di appena un’ora l’uno dall’altro, sono stati fatti dalla Scientifica al vecchio Mulino vicino al canalone sul bordo del quale è stato ritrovato il corpo del piccolo Andrea Loris, sabato scorso. Prosegue con un’incessante ricerca di indizi l’indagine su questo inquietante omicidio, che sembra presentare di ora in ora nuovi risvolti.
Era presente anche il proprietario del vecchio Mulino, l’ex Maresciallo Caggia, 87 enne, che poi è stato portato via sotto scorta per evitargli l’assalto dei giornalisti.

[youtube]http://youtu.be/pGghuMx9GRU[/youtube]