Volley, Modica – Palermo: al Pala Rizza una partita da dentro o fuori

3

Reduce dalla brutta sconfitta di Lamezia, la Volley Modica torna tra le mura amiche per ospitare l’Elettronica Cicala Palermo, seconda forza del torneo.

Un esame di maturità, termine abusato ma che rende l’idea di quella che sarà la sfida di sabato con i palermitani. A due mesi dall’inizio del campionato non siamo ancora riusciti a capire qual è la dimensione reale del sestetto di Zito.
Può realmente lottare per qualcosa di importante o si deve accontentare di un torneo passato a vivacchiare nella zona centrale della classifica?

Ecco perchè la gara di sabato diventa fondamentale. Una Volley vincitrice contro Palermo, che finora ha perso una sola volta con Leonforte, sarebbe una conferma del valore di questo gruppo. Viceversa una sconfitta confinerebbe i modicani nel limbo della classifica.
Lo sa bene coach Zito che in settimana ha strigliato per bene i suoi concentrandosi anche sull’aspetto psicologico, fondamentale alla luce dell’inopinata sconfitta lametina.

Quella di domenica scorsa è stata la prima “vera” sconfitta di questo campionato. Fermo restando che con Misterbianco è fisiologico perdere vista la forza degli etnei e che con Leonforte è arrivata la sconfitta solo dopo l’infortunio di Chillemi, a Lamezia ci si aspettava ben altro. Per carità non vogliamo farne un dramma ma è chiaro che ci si aspetta adesso la risposta d’orgolio degli azzurri. In settimana si è allenato bene proprio Giovanni Chillemi che manca da un mese alla causa e che contro Palermo potrebbe finalmente fare il proprio ritorno in campo. Un recupero fondamentale per Zito vista la potenza d’urto dello schiacciatore modicano.

Bisognerà sciogliere il solito dubbio legato al secondo centrale da affiancare a Pappalardo, corsa a due tra Luca Modica ed Emanuele Cappello. Dubbi anche sul palleggiatore, Zito opterà per Spadaro o Scollo? Nel Palermo occhio ai soliti noti, Giorlando, Trifirò e Tamburello (50 punti in tre in occasione dell’ultima vittoria con Viagrande).
Appuntamento da non perdere (in tutti i sensi) sabato alle 17.00 al Pala Rizza.