Neonato morto al Guzzardi di Vittoria, la salma sotto sequestro

4

E’ morto nello stesso ospedale nel quale era venuto alla luce, appena tre mesi fa. La vittima è un neonato di nazionalità rumena, deceduto nei giorni scorsi nel reparto di pediatria dell’ospedale Guzzardi di Vittoria.

I genitori avevano portato il piccolo al pronto soccorso perché, stando al loro racconto, nelle ore precedenti aveva avuto febbre alta. In quel momento, però, a preoccupare i medici sarebbero stati più che altro una forte e persistente tosse e un pianto ininterrotto. Da qui la decisione di chiedere una consulenza urgente in pediatria.

Dai vertici dell’ASP fanno sapere che non è chiaro cosa sia accaduto nelle ore successive. Sembra che di colpo la febbre si sia nuovamente alzata e di lì a poco il bambino è deceduto, nonostante l’arrivo e l’intervento di due anestesisti e dello stesso primario di pediatria, il dr. Fabrizio Comisi.

La salma del piccolo è, allo stato attuale, sotto sequestro su disposizione della magistratura dalla quale ora si attendono provvedimenti. Nelle prossime ore, probabilmente, sarà disposta l’autopsia per cercare di capire cosa abbia strappato il bambino alla vita.