8 marzo? Non solo mimose: “A Ragusa chiediamo più strade e parchi intitolate alle donne”

0

Lontani dalle mimose e dai dibattiti che l’8 marzo ricorderanno la Festa della Donna, il comitato di Ragusa di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale aderisce all’iniziativa promossa dal Dipartimento nazionale Tutela Vittime del partito che, in occasione della ricorrenza della Giornata internazione della Donna del prossimo 8 marzo, vuole promuovere a livello nazionale la campagna: “Sulla strada della parità”, con l’obiettivo di sensibilizzare le amministrazioni comunali ad abbattere la persistente ed immotivata discriminazione del genere nella intitolazione delle strade.

Così si legge nel comunicato del comitato di Ragusa di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale:

È infatti sufficiente dare un’occhiata veloce ai dati della toponomastica relativa all’intero territorio nazionale per rendersi conto che i siti comunali intitolati a donne sono una percentuale infinitesimale rispetto a quelli al maschile.

In questo ambito la città di Ragusa rappresenta un caso emblematico della disparità di trattamento nella gestione della toponomastica atteso che, a fronte i 565 strade e/o piazze, ben 220 sono intitolate ad uomini e soltanto 19 risultano intitolate a donne!

Per tali motivi, lo scorso 27 febbraio è stata indirizzata al Sindaco di Ragusa la formale richiesta di intitolare strade e parchi cittadini a donne che si sono particolarmente contraddistinte nella storia, nell’arte, nello sport, nella scienza, nella cultura o che sono state vittime di femminicidio o della furia omicida di mariti o compagni accecati dalla gelosia.

Se l’8 marzo deve essere intesa come la celebrazione della Donna, in ricordo del sacrificio che alcune donne fecero in passato affinché sempre più diritti fossero garantiti nei luoghi di lavoro, occorre realmente dare alle donne dei motivi per festeggiare, non limitandoci a regalare rametti di mimose, ma dando un segnale concreto verso il riequilibrio dei ruoli.

L’iniziativa condotta a livello nazionale dal nostro partito mira, quindi, a sensibilizzare la collettività all’abbattimento di ogni ostacolo ancora presente nella società verso la realizzazione di una reale parità tra uomo e donna che può trovare un piccolo contributo nelle scelto toponomastiche delle nostre città.