San Giuseppe e Festa del papà, a Giarratana e Ragusa: il pane, le messe e la castità

14
La processione di San Giuseppe di domenica 15, nel centro storico di Ragusa superiore

Entrano nel vivo domani, giovedì 19 marzo, le giornate dedicate a San Giuseppe.
Nella cittadina di Giarratana il culto per il padre putativo di Gesù è particolarmente sentito.San Giuseppe al Cuozzu

La giornata di giovedì sarà caratterizzata da una serie di momenti che consentiranno di focalizzare l’attenzione sulla festa del papà. La giornata prenderà il via alle 08.30 con la celebrazione eucaristica mentre alle 10.00 è in programma la benedizione dell’altarino di San Giuseppe alla scuola elementare. Quindi, alle 18.15, la recita del Rosario, la coroncina e il canto delle litanie di San Giuseppe mentre subito dopo, alle 19.00, ci sarà la santa messa presieduta da frate Antonino Catalfamo o.f.m, alla presenza dei papà.

Venerdì 20 marzo sarà la giornata dedicata alla castità. E alle 17.30 si terrà la Via Crucis e la coroncina con il contestuale canto delle litanie di San Giuseppe.
Alle 18.30, la santa messa sarà presieduta da padre Santo Sessa o.c.d.
Quindi, alle 20,30 si terrà l’adorazione della Croce in chiesa Madre.

Sabato, 21 marzo, giornata dedicata alla povertà, si comincerà alle 15.00 con la benedizione degli “altarini” di San Giuseppe mentre alle 17,45 è in programma la recita del Rosario, la coroncina e il canto delle litanie di San Giuseppe.
Alle 18.30, la celebrazione eucaristica sarà presieduta da frate Pietro Giarracca o.f.m.. Alle 21.00, all’ex cinema Bellini, il concerto dei “Cu sa’ cu su'”.
“In questo tempo di preparazione alla Pasqua” dice don Riccardo Bocchieri, parroco di Maria Santissima Annunziata e San Giuseppe: “dobbiamo cercare di coltivare, come ci ricordava in un suo Angelus papa Benedetto XVI, il raccoglimento interiore, per accogliere e custodire Gesù nella nostra vita”.

Il vescovo Urso benedice il pane di San Giuseppe edizione 2014

Ma i solenni festeggiamenti in onore di San Giuseppe stanno scandendo anche le giornate del centro storico superiore di Ragusa, in particolare nel territorio parrocchiale della chiesa del Santissimo Salvatore.

Dove, per giovedì 19 marzo, festa liturgica del Patriarca, sono ben quattro le celebrazioni eucaristiche programmate: alle 09.00 (celebrata da don Giuseppe Antoci), alle 11.00 (presieduta da S.E. il vescovo della diocesi di Ragusa, mons. Paolo Urso), alle 18.00 (celebrata da don Giorgio Occhipinti, direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute) e alle 20.00, tenuta da don Giovanni Bruno Battaglia e animata dalla parrocchia Santissimo Ecce Homo.

E, naturalmente, in tutte e quattro le celebrazioni sarà effettuata la benedizione del pane di San Giuseppe. In occasione della festa 2015, il comitato ha predisposto una lotteria locale con in premio un viaggio per due persone a San Giovanni Rotondo e Pietrelcina.