Controlli antidroga a Scicli, in azione anche le unità cinofile di Nicolosi

0

È di una persona deferita in stato di libertà e di quattro giovani segnalati in qualità di assuntori il bilancio dei controlli antidroga condotti, ieri pomeriggio, a Scicli, dai carabinieri della compagnia di Modica. I militari sono stati coadiuvati dalle unità cinofile di Nicolosi.
I controlli, disposti dal Comandante Provinciale di Ragusa, Ten. Col. Fragassi, proseguiranno nelle prossime settimane.
Questi i dettagli

Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Modica hanno eseguito un apposito servizio volto alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio di Scicli.
In particolare, i militari dell’Arma, supportati da un’unità antidroga dei Carabinieri cinofili di Nicolosi, hanno setacciato tutte zone notoriamente frequentate da giovani dediti al consumo e allo spaccio di stupefacenti.
Durante l’operazione antidroga, i Carabinieri della Tenenza di Scicli hanno eseguito il controllo all’interno di un bar. Nell’occasione, i militari dell’Arma hanno sottoposto a perquisizione personale un uomo che è stato trovato in possesso di circa 14 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e quindi, successivamente, deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Sempre durante i controlli, l’unità cinofila dei Carabinieri ha fiutato qualcosa di sospetto vicino ad un gruppo di giovani che si trovavano nei pressi del bar. Infatti, dopo essere stati sottoposti a controllo, i quattro ragazzi, a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di circa 1,5 grammi ognuno di hashish e, pertanto, sono stati segnalati dai Carabinieri alla Prefettura di Ragusa per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti.
La sostanza stupefacente sequestrata sarà inviata al laboratorio analisi per gli accertamenti finalizzati a stabilire il principio attivo di essa e quindi stabilire le possibili dosi ricavabili.