Il Chiosco di Ispica è stato riaperto. Ma a gestirlo non ci sono i Milana

9

Il chiosco di piazza Unità d’Italia a Ispica riapre, ma a gestirlo non ci sono i Milana. La cooperativa che si è aggiudicata il bando per l’affidamento fatto dal Comune ha rimesso tutto a posto e iniziato la propria attività con un’inaugurazione “in sordina”, la sera del sabato prima di Pasqua.

Se ne sono accorti, naturalmente, coloro che in questi mesi hanno sposato la causa della famiglia Milana: la madre e la sorella di Uccio Milana, l’ex titolare della concessione per l’utilizzo del chiosco, hanno organizzato un corteo pacifico e silenzioso in piazza, con gli striscioni e le foto dei ragazzi che ora sono andati in Germania a cercare maggiore fortuna per la loro vita professionale.

“Eravamo più noi”, commenta Uccio Milana: “che coloro che sono andati all’inaugurazione, anche perché non se l’aspettava nessuno. Il nostro presidio pacifico è rimasto in piazza fino a tarda sera, supportato da gente che man mano arrivava a portare il proprio sostegno e a continuare a manifestare il proprio dissenso”.

Fino a qualche mese fa, come si ricorderà, i Milana avevano organizzato uno sciopero della fame con un presidio permanente di fronte al chiosco, che tuttavia ora sembra ormai avviato verso un futuro completamente diverso.

[ Fonte: La Sicilia ]