Presentato, in assemblea, il nuovo regolamento del mercato ortofrutticolo di Vittoria

0

Ci sono voluti circa 40 anni, ma ieri è stato finalmente presentato, all’Emaia di Vittoria, il nuovo regolamento comunale per il mercato ortofrutticolo di c.da Fanello. L’assemblea, convocata dal sindaco, Giuseppe Nicosia, ha visto la presenza delle organizzazioni sindacali di categoria, di produttori ed operatori del mercato. Ad aprire i lavori è stato il primo cittadino che ha ringraziato l’ex assessore Piero Gurrieri per l’impegno profuso in tema di legalità al mercato e ha rilevato come “il vecchio regolamento, pur essendo, in gran parte, ancora valido, è stato superato da alcune norme di legge successive al Decreto ministeriale del 1970, cui fa riferimento. Inoltre, c’è la voglia di dare risposte forti sotto l’aspetto della legalità, e per questo sono state inserite alcune norme relative agli appalti pubblici – ha aggiunto Nicosia, che ha chiarito come, nel testo, ci siano, ovviamente, ancora delle cose da correggere anche attraverso la concertazione con le organizzazioni di categoria, i produttori, i commissionari e quanti operano nel comparto agricolo.

All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore alle Attività produttive, Lisa Pisani, l’esperto per le politiche agricole, Giovanni Denaro, e il dirigente della Polizia Municipale, Cosimo Costa, che, su disposizione dell’Amministrazione comunale, ha predisposto lo schema. “Iniziando questo lavoro abbiamo voluto calarci nella realtà locale, a forte ispirazione agricola, ed ispirarci ai principi di efficienza, buon andamento e legalità” ha commentato, prima di fare un excursus di tutti i 54 articoli che compongono il nuovo regolamento, soffermandosi su quelli che rappresentano elementi innovativi rispetto al vecchio.

Al termine spazio alle domande, al dibattito e alle richieste di chiarimenti da parte degli operatori del comparto e dei rappresentanti sindacali di categoria. L’assemblea è stata conclusa dal presidente del consiglio comunale, Salvatore Di Falco, che ha esordito evidenziando come “non si possa più perdere tempo” ed esprimendo disappunto per l’assenza di diversi consiglieri (erano presenti solo Branchetti, Puccia, Macca, La Marmora, Cugnata e Scuderi). “A noi spetta ora il compito di approvare tale regolamento – ha detto Di Falco, definendo l’atto “sicuramente perfettibile, ma una base concreta sulla quale lavorare tutti insieme, in tempi brevi”.

“Abbiamo perso una buona occasione per ascoltare i pareri e le opinioni degli operatori del settore. Evidentemente qualcuno spera che questo regolamento non venga esitato da questo consiglio comunale e che debbano passare altri 40 anni, ma mi opporrò con tutte le mie forze e sul punto farò di tutto perché si lavori, se necessario, anche di notte o di mattino presto, agli stessi orari di quando va a lavorare la gente nell’agricoltura” ha poi concluso il presidente.

Ecco l’audio dell’intervento introduttivo del sindaco Giuseppe Nicosia.

[youtube]https://youtu.be/i9joNgzQ0oU?list=PL17hn-PBXvMWbKSWlj0hfjTS6E94sVFbD[/youtube]